Prevenzione e diagnosi

Tra gli obiettivi principali dell'odierna scienza medica, compresa l'odontoiatria, vi è quello di prevenire l'insorgere delle varie patologie con interventi al tempo stesso semplici ed efficaci.


La prevenzione delle patologie odontoiatriche si basa sull'uso corretto di spazzolino e filo interdentale, su un adeguata igiene alimentare, sull'uso di dispositivi che prevengono eventi traumatici ed infine sull'igiene orale professionale e sui controlli radiografici minimamente invasivi 


Igiene orale professionale


 


    L'igiene orale professionale consiste nella rimozione dei depositi di placca e tartato che si accumulano tra gli spazi interdentali.


   La pratica dell'igiene orale fa parte della cosiddetta prevenzione primaria qualora si prefigge esclusivamente di prevenire eventuali patologie dentali ma può essere essa stessa una terapia laddove gli agenti eziologici batterici hanno dato luogo alla patologia parodontale.




   L'igiene orale viene effettuata da igienisti e igieniste qualificati ed esperti che con l'ausilio di strumenti ultrasonici e manuali (curettes e coppette lucidanti) rimuovono placca e tartaro e istruiscono i pazienti alle corrette manovre di igiene domiciliare.


   Al termine della seduta di igiene qualora risultasse indicato è possibile eseguire delle radiografie endorali sito-specifiche al fine di evidenziare eventuali alterazioni dentali.


   La frequenza dei richiami periodici è variabile e dipende dalla suscettibilità individuale e dalla compliance domiciliare di ogni singolo paziente.